mercoledì 8 giugno 2016

Endurance Alfred Lansing

Endurance. L'incredibile viaggio di Shackleton al Polo Sud
L'avventura della Nave Endurance al Polo Sud

Stralci tratti dal libro

Più di ogni altra cosa, fu quell'impressione a colpire gli uomini
durante le ultime poche ore in cui rimasero a bordo: l'impressione
che la nave fosse un gigantesco animale in agonia.

Tratto da una storia vera, l'autore ha effettuato numerose ricerche, ascoltato testimoni, 
e consultato i documenti a bordo della nave, nonchè i diari personali dell'equipaggio.
La nave cola a picco nel mare di Weddell; è così che inizia l'avventura dei 28 uomini a bordo. 
Inizia un periodi di privazioni, sofferenze e nonostante ciò, i diari personali che i marinai scrivevano testimonieranno una grandezza d'animo immensa, quando scriveranno che nonostante tutto sono felici.

Durante la prima Guerra Mondiale, Endurance salpa il 1 Agosto 1914,  da Playmouth, verso l'Antartide.
Ma durante la traversata deve  fare i conti con i ghiacci, il vento e altre forme di vita marine. La nave resta anche bloccata fra i ghiacciai, restando sul ghiaccio per quattro lunghi mesi. Con l'arrivo della primavera, la permanenza dei marinai non è più possibile, in quanto il ghiaccio inizia a sciogliersi, così tentano un'altra grande meravigliosa impresa: Arrivare con una scialuppa a Elephant Island, attraversando un tratto di mare estremamente impetuoso.

In questo romanzo c'è tutto: cronaca, storia, sentimenti, tutte le emozioni delle imprese estreme. 
Video racconto e foto    
 



Ancora tutte le avversità, la forza d'animo, la solitudine che esiste anche sulla terra ferma. Spesso la resistenza viene messa a dura prova, ed in questi momenti emerge la grandezza degli  esseri umani.


Nessun commento:

Posta un commento